Event Info

14:30
Da definire
Colosseo

Colosseo e Foro Romano

L’area archeologica più famosa del mondo

Inizieremo dal Colosseo, monumento che sorse per la munificenza imperiale sotto la dinastia dei Flavi con lo scopo di fare opera benefica per il popolo dopo lo sconvolgimento subito dalla città nell’infausto incendio neroniano. Non esiste pagina della storia di Roma che non sia collegata più o meno direttamente con il grande anfiteatro, il quale è divenuto l’emblema stesso della città. Quante gesta e quanti ricordi sono racchiusi fra quelle oscure mura; quanto sangue di uomini e di animali scorse a fiotti su quell’arena sconvolta; quante lotte furono disputate fra le mura abbandonate nel turbolento Medioevo; quante pietre furono tolte da mano rapace nel Rinascimento, e quanti edifici si fanno ora belli delle spoglie del Colosseo, privo ormai di gran parte del suo mantello per la vanità di altri. Attraverso l’ausilio di immagini ricostruiremo la storia del monumento e quella dei gladiatori, miti ed eroi degli antichi romani!

Proseguiremo lungo la valle del Foro Romano: siamo in una delle aree archeologiche più famose del mondo e, se siamo calati nella mente del cittadino romano, siamo pronti a partecipare ai sacrifici che anticamente si tenevano nell’area del Comizio, come a partecipare alle riunioni senatorie nella Curia. Ecco che se ascoltiamo con attenzione è possibile anche assistere all’arringa di Cicerone sui Rostra o a quella di Marco Antonio di fronte al cadavere di Cesare che ebbe nel Foro la sua tomba con la statua dorata sormontata da una stella lucente... Salendo per la via sacra entreremo nella casa delle Vestali vergini per leggere sulla base delle loro statue il compito alle quali erano preposte e perché no, forse, riusciremo a sentire il calore del fuoco sacro che esse custodivano nel tempio di Vesta.

Dal Foro Romano passeremo poi lungo i Fori Imperiali, che cosa diversa sono dall’area del Foro Romano; luoghi di prestigio e di potere, rappresentativi della grandezza e del fasto del primo cittadino romano! L’imperatore voleva qui essere venerato e idolatrato, alla pari delle grandi divinità pagane. I fori rappresentavano infatti il fulcro dei maggiori interventi urbanistici e il fenomeno più rilevante e rappresentativo della politica di prestigio e di propaganda del potere imperiale.

Finiremo con il colpo d’occhio che ci appare dal Campidoglio, dal mitico colle che più di ogni altro luogo in Roma può a ragione essere considerato l’anello di congiunzione tra il mondo antico e il nostro mondo. Sul Campidoglio ci allontaniamo dal rumoroso mondo sottostante, da qui possiamo ascoltare per un istante il richiamo dei pastori e assaporare la loro vita agreste. E qui termineremo il nostro viaggio nel mondo degli antichi romani.